Come migliorare i costi di gestione aziendali grazie al Facility Management

Costi di gestione aziendale

Come migliorare i costi di gestione aziendali grazie al Facility Management

I costi di gestione del patrimonio immobiliare di ogni azienda rappresentano la seconda o terza categoria di costo aziendale. 

Ciò nonostante, non essendo questi costi direttamente connessi all’attività aziendale, spesso non vengono gestiti con adeguate competenze e attenzione. Oggi l’ottimizzazione dei costi aziendali è diventata una scelta obbligata nell’attuale mercato e il Facility Management è la risposta più evoluta per il controllo dei costi legati alla gestione dell’edificio da parte della “domanda” del mercato.

I costi che vengono necessariamente messi a budget per garantire un’adeguata funzionalità delle strutture in cui viene sviluppato il core business di un’impresa, vengono chiamati costi di gestione.

Affidarsi a un professionista del settore come il Facilty manager per il cliente significa:

  • concentrazione delle risorse sul proprio core business;
  • ottimizzazione dei costi di gestione di impianti e infrastrutture;
  • razionalizzazione dei processi e ottimizzazione dei costi;
  • attuazione dei programmi di gestione razionale dell’energia e di contenimento dei consumi.

I costi di gestione e Facility management

Da un punto di vista amministrativo, i costi di gestione vengono suddivisi in 2 categorie: costi di manutenzione straordinaria e costi correnti della gestione operativa. 

Costi di manutenzione straordinaria o costi di valorizzazione riguardano tutti gli interventi atti a eliminare il degrado di impianti e strutture dovuti all’uso, ai cambiamenti normativi, all’ avvento di innovazione tecnologica. Molto spesso, però, tali costi vengono sottoposti a tagli ed è inutile negare come questa situazione possa essere per il Facility manager una sorta di ostacolo al corretto svolgimento della propria mansione.

La manutenzione straordinaria deve essere vista come una grande opportunità al fine di poter proiettare al futuro gli spazi di lavoro (ergonomia) e gli impianti tecnologici (risparmio energetico).

Costi correnti della gestione operativa riguardano tutti i costi necessari per la quotidiana operatività degli immobili. In quest’ottica, il compito fondamentale del Facility Manager consiste nel prevenire il guasto attraverso una programmazione delle attività mirata alla salvaguardia dei beni immobili e tecnologici.

Per raggiungere questo obiettivo si deve attuare una metodologia che preveda diversi passaggi come ad esempio:

  • Un’attenta analisi, monitoraggio e censimento degli immobili e degli impianti presenti;
  • La definizione di uno specifico piano di attività programmate da effettuare durante l’anno, con report di intervento e trasparenza da parte della società di Facility Management;
  • La redazione di un piano di riqualificazione dell’immobile e degli impianti con programmazione nel tempo e relativo budget economico.

Questa evoluzione comporta indiscutibili vantaggi economici costituiti dai risparmi attesi sui costi futuri.

Contattaci per migliorare la gestione costi aziendali.